Registrazione marchi e consulenza legale Proprieta’ Industriale

By 24 giugno 2014Marchi
registrazione marchi ricerche di anteriorità

essere denominativo, grafico o complesso (ovvero formato da elementi grafici e testuali), anche se esistono marchi sonori, tridimensionali, ma anche soli colori o combinazioni degli stessi che possono, se posseggono i giusti requisiti, costituire un valido segno di riconoscimento per l’impresa (si pensi al rosso Ferrari, ad esempio).

La registrazione di marchio e’ un valido strumento per difendere il simbolo della propria impresa e dei propri prodotti / servizi da contraffazioni e abusi, particolarmente spiacevoli e insidiosi se perpetrati sulla rete.

La registrazione di marchio ha una valenza territoriale, questo significa che registrando un marchio nazionale, in Italia, si avra’ una tutela limitata al territorio italiano; registrando un marchio comunitario la tutela si estende su tutto il territorio dell’Unione Europea, mentre la registrazione di marchio internazionale estende la tutela agli 89 Paesi aderenti all’Unione di Madrid (Accordo di Madrid e Protocollo di Madrid), questo sistema prevede un’ unica procedura di registrazione internazionale, valida nei diversi Paesi sottoscrittori dell’Unione di Madrid.

Registrare un marchio non significa soltanto adempiere correttamente agli aspetti pratici, come la compilazione della domanda, dei relativi moduli e il pagamento delle tasse dovute, i cui importi variano in base al numero di classi merceologiche in cui registrare e al tipo di registrazione se nazionale, comunitaria o internazionale.

Prima di registrare un marchio, perche’ la procedura abbia buon esito, occorre procedere ad alcune analisi preliminari il cui adempimento spesso evita procedure che, successivamente vengono rese nulle proprio per assenza dei requisiti di registrabilita’ richiesti dalla legge.

Ecco perche’ prima di avviare la procedura la nostra area legale valuta, assieme al Cliente, in quali classi merceologiche e’ consigliabile effettuare la registrazione e quale tipo di registrazione se nazionale, internazionale o comunitaria e’ piu’ adatta al business del Cliente, effettuando in seguito più specifiche valutazioni in merito al marchio, ovvero, valutandone gli aspetti semantici, fonetici e grafici, in base alla parte che nel marchio predomina e confrontandolo con l’aspetto di altri marchi già registrati, la cui somiglianza potrebbe inficiare il successo della procedura di registrazione, pena la perdita degli investimenti effettuati per la realizzazione del logo ed anche degli importi versati per la procedura di registrazione. Queste analisi preliminari vanno compiute in maniera attenta e curata prima di ogni registrazione, interrogando specifici database.

E’ possibile avere un parere preliminare anche in fase di realizzazione del logo o del naming scelto per identificare la propria impresa, in modo da intervenire tempestivamente per eventuali modifiche che evitino che una procedura di registrazione possa essere bloccata per somiglianza o identita’ del marchio creato con altri gia’ registrati.

Come procediamo?

  • Confronto con il cliente
  • Conferimento dell’incarico
  • Presa visione del Marchio
  • Analisi delle classi merceologiche più adatte
  • Verifica dei requisiti di registrabilità del Marchio e Analisi di anteriorita’
  • Invio al Cliente, su richiesta, di parere preventivo scritto relativo alle analisi effettuate
  • Corresponsione degli importi dovuti per il pagamento delle tasse e degli oneri
  • Compilazione della domanda di Deposito del Marchio e inoltro
  • Invio della documentazione di deposito al Cliente

Richiedi maggiori informazioni sulla registrazione del marchio.

RICHIEDI CONSULENZA

Autore Annalisa Spedicato

Avvocato Esperto in IP ICT e Privacy